un'altra Italia è possibile

 

 

pagina dedicata a Silvio Berlusconi

 

1° agosto 2013
Berlusconi è condannato in terzo grado per evasione fiscale,
un delinquente condannato a 4 anni al quale hanno già ritirato il passaporto



<<< anche dall'Egitto si erano accorti che c'era qualcosa che non andava >>>

 

>> ottav_antiberluska <<
il primo gruppo antiberlusconiano in ottava rima
iscriviti subito qui sotto!
anche noi siamo su:  it.groups.yahoo.com

---

Silvio Berlusconi e Bettino Craxi nel 1984
Silvio Berlusconi e Bettino Craxi nel 1984
 
- Oh, che tu sia benedetto, bianco cavaliere! Ma dicci chi sei, e perché tieni chiusa la celata dell'elmo.
- Il mio nome è al termine del mio viaggio, dice Agilulfo, e fugge.
Italo Calvino, Il Cavaliere inesistente

---

Campagna pubblicitaria Tesa
Campagna pubblicitaria Tesa
gli altri due testionial involontari erano
Bush e Chavez

---

Berlusconi
di Marco Travaglio e Peter Gomez
opuscolo pubblicato e distribuito nel 2003 da Gianni Vattimo
ai parlamentari europei
scarica qui il file pdf
390kb
http://www.giannivattimo.it/menu/libro_berl.html

---


la Telefonata
di
Agostino Saccà
(Direttore RAI Fiction ed ex Direttore Generale RAI)
&
Silvio Berlusconi
(già noto alle cronache)

File audio mp3
Ascolta l'audio originale dell'intercettazione!!!
[1,66 mb]

S.S. = Segretaria Saccà
S. = Saccà
S.P. = Segretaria Presidente
P. = Presidente

S: Pronto.
S.S.: Direttore, glielo passano.
S: Si,.. pronto.
S.P.: Si Direttore, le passo il Presidente.
S: Si, grazie.
P: Agostino!
S: Presidente! Buonasera ..come sta ... Presidente...
P: Si sopravvive...
S: Eh .. vabbè, ma alla grande, voglio dire, anche se tra difficoltà, cioè io ... lei è sempre più amato nel paese ...
P: Politicamente sul piano zero ...
S: Si.
P: ... Socialmente, mi scambiano ... mi hanno scambiato per il papa..
S: Appunto dico, lei è amato proprio nel paese, guardi glielo dico senza nessuna piangeria ...
P: Sono fatto... oggetto di attenzione di cui sono indegno ...
S: Eh .. ma è stupendo, perchè c'era un bisogno ... c'è un vuoto ... che .. che lei copre anche emotivamente ... cioè vuol dire ... per cui la gente .. proprio ... è cosi ... lo registriamo...
P: E' una cosa imbarazzante ..
S: Ma è bellissima, però
P: Vabbè .. allora?
S: Presidente io la disturbo per questo, per una cosa fondamentale, volevo dirle alcune cose della Rai importanti in questo momento, perchè abbiamo faticato tanto per conservare la maggioranza .. eh, la maggioranza cinque è importante anche in questo passaggio, riusciamo a conservarla per un anno dopo la ... ma è strategica questa cosa, ma se la stanno giocando in una maniera .. stupida ... proprio, cioè ... quindi, volevo.. lei già lo sa ... perchè le avevo... volevo darle questo allarme, perchè, allora, se abbiamo la maggioranza in consiglio, e quindi abbiamo una forte importanza, questa maggioranza non la smonta più nessuno ormai dopo la decisione...
P: si, ... non capisco Urbani che fa lo stronzo, no?!
S: Mah! Allora ... Urbani, io non .. non lo so .. penso che in questi giorni sono stati più i nostri alleati ... che hanno un pò .. no! ... lui forse ha fatto un errore su Minoli ...e l'altra volta ... eh .. però sono stati un pò .. AN e anche la Lega, che per un piatto di lenticchie hanno spaccato la maggioranza ... dopo quindici giorni, in cui la maggioranza era uscita saldissima dalle aule giudiziarie, cioè quello che non è riuscito con specie ...
P: Mamma mia, vabbè, adesso io ho dovuto ... interessarmi di questa cosa....
S: Gli è riuscito con Speciale .. gli è riuscito forse con quello della Polizia ...
P: .. adesso li richiamo .. a ..(parola incomprensibile) ...
S: Li richiami lei all'ordine .. Presidente ...
P: Daccordo.
S: .. perchè abbiamo una grande vittoria .. qui in azienda stavamo riprendendo ...anche con Sensi ... Ingiro (fonetico) ..
P: vabbè .. va bè .. adesso vediamo, vediamo un pò. Senti, io ... poi avevo bisogno di vederti ..
S: Si.
P: perchè c'è Bossi che mi sta facendo una testa tanto ..
S: si .. si ..
P: .. con questo cavolo di .. fiction .. di Barbarossa ..
S: Barbarossa è a posto per quello che riguarda .. per quello che riguarda Rai fiction, cioè in qualunque momento ...
P: allora mi fai una cortesia ...
S: si
P: puoi chiamare la loro soldatessa che hanno dentro il consiglio ..
S: si.
P: .. dicendogli testualmente che io t'ho chiamato ...
S: vabbene, vabbene ..
P: ...che tu mi hai dato garanzia che è a posto ..
S: si, si è tutto a posto ..
P: .. chiamala, perchè ieri sera ..
S: la chiamo subito Presidente ...
P: ... a cena con lei e con Bossi, Bossi mi ha detto, ma insomma .. di qui di là ... dice ... Ecco, se tu potevi fare sta roba ...mi faresti una cortesia.
S: allora diciamola tutta ... diciamola tutta Presidente .. cosi lei la sa tutta, intanto il signor regista ha fatto un errore madornale perchè un mese fa ... ha dato .. e loro lo sanno .. ha dato un'intervista alla Padania, dicendo che aveva parlato con Bossi e che era tutto... io, ero riuscito a rimetterla in moto la cosa, che era tutto a posto perchè aveva parlato col Senatur .. bla, bla, bla ... il giorno dopo il corriere scrive ...
P: esiste ... (parola incomprensibile) ...
S: in due pezzi, dicendo, Saccà fa quello che gli chiede la ..(parola incomprensibile) le mando poi gli articoli ... così...
P: chi è il regista?
S: il regista è Martinelli, che è un bravo regista, però è uno stupido,un ingenuo, un cretino proprio...
P: uhm ...
S: un cretino, mi ha messo in una condizione molto difficile, perchè mi ha scritto un articolo sul corrier della sera ... e poi non contento, Grasso sul Magazine del corriere della sera ... scrive il potente Saccà fa quello che gli dice Berlusconi e basta ... ecc. .. che poi, non è vero, lei non mi ha chiesto mai ...
P: allora ascoltami...
S: lei è l'unica persona che non mi ha chiesto mai niente ... vogliodire ...
P: io qualche volta di donne ... e ti chiedo ... perchè ..
S: si, ... ma mai ...
P: ... per sollevare il morale del capo .. (ridendo)
S: eh esatto, voglio dire ... ma, mi ha lasciato una libertà culturale di ... ideale totale .. voglio dire .. totale .. e questo lo sanno tutti, allora perchè, e, malgrado questo, io sono stato chiamato poi dal Presidente, dal Direttore Generale: "Mah! Com'è sta cosa!?" Questa cosa vale perchè, vale perchè Barbarossa è Barbarossa, perchè Legnano è Legnano...
P: certo, certo ..
S: perchè i Comuni a Milano hanno segnato la civiltà dell'occidente .. voglio dire ..
P: daccordo .. vabbene ...
S: Quindi, adesso io la chiamo subito ecc. ... Presidente, poi quando lei ha un attimo di ...
P: la settimana prossima sto a Roma ... vieni a trovarmi quando vuoi ..
S: eh .. vediamo ..
P: ... chiama la Marinella lunedi ...
S: mi metto daccordo con Marinella ...
P: .. lunedi che ci mettiamo daccordo, vabbene. Senti, tu mi puoi fare ricevere due persone ...
S: assolutamente...
P: .. perchè io sono veramente dilaniato dalle richieste di coso ....
S: assolutamente ..
P: con la Elena Russo non c'era più niente da fare? Non c'è modo...?
S: no .. c'è un progetto interessante .. adesso io la chiamo ..
P: gli puoi fare una chiamata? La Elena Russo; e poi la Evelina Manna. Non centro niente io, è una cosa ... diciamo ... di...
S: chi mi dà il numero?
P: Evelina Manna ... io non c'è l'ho ...
S: chiamo ..
P: no, guarda su Internet ..
S: vabbè, la trovo, non è un problema ... me la trovo io ..
P: ti spiego che cos'è questa qui ..
S: ma no, Presidente non mi deve spiegare niente ..
P: no, te lo spiego: io stò cercando di avere ...
S: Presedente, lei è la persona più civile, più corretta..
P: allora ... è questione di .. (parola incomprensibile, le voci si accavallano) ....
S: ma questo nome è un problema mio ...
P: io stò cercando ... di aver la maggioranza in Senato ...
S: capito tutto ...
P: eh .. questa Evelina Manna può essere .. perchè mi è stata richiesta da qualcuno ... con cui sto trattando ...
S: presidente ... a questo proposito, quando ci vediamo, io gli posso dire qualcosa che riguarda la Calabria .. interessante ...
P: molto bene...
S: .. perchè c'è stato un errore, in una prima fase c'è stato un errore per la persona che ha mediato il rappor ... poi glielo dico a voce ...
P: .. che non andava bene?
S: .. non andava bene ..
P: devo farlo io direttamente.
S: esatto, non andava bene per nulla ..
P: va bene ...
S: poi le dico meglio ... Presidente ..
P: va bene, io sto lavorando in operazione libertaggio .. l'ho chiamata così, va bene?
S: va bene ...
P: va bene .. se puoi chiamare questa signora qui ...
S: la chiamo .. e poi quando ...
P: Evelina Manna ...
S: .. ci vediamo le riferisco ..
P: .. e anche Elena Russo ... grazie, ci sentiamo ..
S: vabbene ... allora arrivederla Presidente ...
P: la settimana prossima ci vediamo ...
S: .. oh .. metta le mani però su sta maggioranza ... perchè veramente io ho rischiato tanto per avere la maggioranza in consiglio ....
P: faccio questo .. anche se ...
S: ... e si è sciolta dopo la set ... abbiamo fatto una figura barbina!
P: va bene ...
S: .. ma non per colpa .. mi creda ... di Urbani ....
P: daccordo ...
S: Urbani fa altre cazzate ...
P: Si, si va bene!
S: grazie Presidente ..
P: grazie ciao ... ci vediamo la settimana prossima.

VERBALE: di trascrizione di conversazioni telefoniche in arrivo ed in partenza sull'utenza avente il numero XXX XXXXXXX in uso a Saccà Agostino, come da decreto del 05.06.2007 emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli a firma del Dott. Dr. Vincenzo PISCITELLI. Data: 21/06/2007. Ora: 18:40:09 Durata: 0:07:17

 

---

 

Ci avevano fatto credere che non ci fosse più nulla da dire e invece...
«Mio marito mi deve pubbliche scuse»
di Veronica Berlusconi
lettera a "la Repubblica" del 31 gennaio 2007

Egregio Direttore con difficoltà vinco la riservatezza che ha contraddistinto il mio modo di essere nel corso dei 27 anni trascorsi accanto ad un uomo pubblico, imprenditore prima e politico illustre poi, qual è mio marito. Ho ritenuto che il mio ruolo dovesse essere circoscritto prevalentemente alla dimensione privata, con lo scopo di portare serenità ed equilibrio nella mia famiglia. Ho affrontato gli inevitabili contrasti e i momenti più dolorosi che un lungo rapporto coniugale comporta con rispetto e discrezione. Ora scrivo per esprimere la mia reazione alle affermazioni svolte da mio marito nel corso della cena di gala che ha seguito la consegna dei Telegatti, dove, rivolgendosi ad alcune delle signore presenti, si è lasciato andare a considerazioni per me inaccettabili: " ... se non fossi già sposato la sposerei subito" "con te andrei ovunque".

Sono affermazioni che interpreto come lesive della mia dignità, affermazioni che per l´età, il ruolo politico e sociale, il contesto familiare (due figli da un primo matrimonio e tre figli dal secondo) della persona da cui provengono, non possono essere ridotte a scherzose esternazioni. A mio marito ed all´uomo pubblico chiedo quindi pubbliche scuse, non avendone ricevute privatamente, e con l´occasione chiedo anche se, come il personaggio di Catherine Dunne, debba considerarmi "La metà di niente". Nel corso del rapporto con mio marito ho scelto di non lasciare spazio al conflitto coniugale, anche quando i suoi comportamenti ne hanno creato i presupposti. Questo per vari motivi: per la serietà e la convinzione con la quale mi sono accostata a un progetto familiare stabile, per la consapevolezza che, in parallelo alla modifica di alcuni equilibri di coppia che il tempo produce, è cresciuta la dimensione pubblica di mio marito, circostanza che ritengo debba incidere sulle scelte individuali, anche con il ridimensionamento, ove necessario, dei desideri personali. Ho sempre considerato le conseguenze che le mie eventuali prese di posizione avrebbero potuto generare a carico di mio marito nella sua dimensione extra familiare e le ricadute che avrebbero potuto esserci sui miei figli.

Questa linea di condotta incontra un unico limite, la mia dignità di donna che deve costituire anche un esempio per i propri figli, diverso in ragione della loro età e del loro sesso. Oggi nei confronti delle mie figlie femmine, ormai adulte, l´esempio di donna capace di tutelare la propria dignità nei rapporti con gli uomini assume un´importanza particolarmente pregnante, almeno tanto quanto l´esempio di madre capace di amore materno che mi dicono rappresento per loro; la difesa della mia dignità di donna ritengo possa aiutare mio figlio maschio a non dimenticare mai di porre tra i suoi valori fondamentali il rispetto per le donne, così che egli possa instaurare con loro rapporti sempre sani ed equilibrati.

RingraziandoLa per avermi consentito attraverso questo spazio di esprimere il mio pensiero, La saluto cordialmente.

31 gennaio 2007

 
---
 
La risposta di Silvio
Comunicato stampa diffuso nella serata del 31 gennaio 2007

Cara Veronica eccoti le mie scuse. Ero recalcitrante in privato, perché sono giocoso ma anche orgoglioso. Sfidato in pubblico, la tentazione di cederti è forte. E non le resisto. Siamo insieme da una vita. Tre figli adorabili che hai preparato per l'esistenza con la cura e il rigore amoroso di quella splendida persona che sei, e che sei sempre stata per me dal giorno in cui ci siamo conosciuti e innamorati. Abbiamo fatto insieme più cose belle di quante entrambi siamo disposti a riconoscerne in un periodo di turbolenza e di affanno. Ma finirà, e finirà nella dolcezza come tutte le storie vere. Le mie giornate sono pazzesche, lo sai. Il lavoro, la politica, i problemi, gli spostamenti e gli esami pubblici che non finiscono mai, una vita sotto costante pressione. La responsabilità continua verso gli altri e verso di sè, anche verso una moglie che si ama nella comprensione e nell'incomprensione, verso tutti i figli, tutto questo apre lo spazio alla piccola irresponsabilità di un carattere giocoso e autoironico e spesso irriverente. Ma la tua dignità non c'entra, la custodisco come un bene prezioso nel mio cuore anche quando dalla mia bocca esce la battuta spensierata, il riferimento galante, la bagattella di un momento. Ma proposte di matrimonio, no, credimi, non ne ho fatte mai a nessuno. Scusami dunque, te ne prego, e prendi questa testimonianza pubblica di un orgoglio privato che cede alla tua collera come un atto d'amore. Uno tra tanti. Un grosso bacio.

Silvio

31 gennaio 2007

 

 

Elezioni 2006

 

Il capolinea del Padrino
The Indipendent 11 aprile 2006
Il capolinea del Padrino...

La reazione alla sconfitta del 10 aprile2006
Brogli, tanti brogli. Il risultato DEVE cambiare!
da www.corriere.it

 

Scontro Berlusconi / Annunziata. Rai 3 - In 1/2 h del 4 marzo 2006
Io mi alzo e se ne vado!
E questo resterà come una macchia nella sua carriera professionale
da www.corriere.it

 

 

Un piccolo amarcord
per il nostro caro leader...

In principio era il Verbo...
(Matteo 1,1)
Mi consenta, avevo sì un bisnonno un po' orbo...
Ottorino Pianigiani, Vocabolario etimologico della lingua italiana, Milano, Società editrice Dante Alighieri, 1907.
.. ma queste sono cosa nostra, di famiglia, che non interessano agli Italiani!
Carlo Battisti, Giovanni Alessio, Dizionario Etimologico Italiano, Firenze, Barbera, 1950.
... e in questo caso l'aggettivo

7 febbraio 2002
Riunione Ministri degli Esteri UE
"Era per creare amicizia, cordialità, simpatia e rapporti affettuosi tra i ministri degli esteri. Questo è il modo in cui si portano avanti le riunioni"
Silvio Berlusconi fa le corna a Josep Piquet

Speciale referendum!
Ecco! Finalmente una bella foto del mio album. Siamo proprio una famigliola felice. Come tutti voi!
La fecondazione eterologa:
Una vera minaccia per la famiglia italiana?!?

Una campagna indimenticabile
Ancora la solita campagna della sinistra liberticida...
Secondo voi questo era un esempio di:
1) Pubblicità all'americana?
2) propaganda all'italiana?

Propaganda 2
Ma insomma! Lo sanno tutti che questa tessera mi fu regalata a mia insaputa... Si contenga!
La ricevuta di pagamento per la tessera
n° 1816 della P2

Black-out
Coraggio! Non abbiate paura, fate clic sull'immagine...

Un uomo da copertina...
Playmate aprile 2001e poi ancora lui...Mister luglio 2003... e ti pareva. Il solito megalomane!
purtroppo nel 2008...!... a volte ritornano
Tutto quello che nessun giornale italiano ha mai scritto
e che trovate solo in inglese, tedesco, francese...
The Economist lancia il sasso per primo

Il Padrino...
Non é
un nostro
fotomontaggio!
Der Pate...Non é
un nostro
fotomontaggio!
Der Spiegel titola "Il Padrino"
(29 giugno 2003)

Le problème Berlusconi...
Non é
un nostro
fotomontaggio!
Le problème Berlusconi...Non é
un nostro
fotomontaggio!
Nouvelle Obsvervateur risponde...
(29 giugno 2003)



Quando penso a Berlusconi...
La famosa canzone...
che descrive gli effetti della berlusconite c!
file audio mp3 [9,28mb - 10 min. circa]

Assistenza telefonica per elettori sull'orlo di una crisi di nervi
Attenzione!
Julieta Serrano in "Donne sull'orlo di una crisi di nervi"Questo è un servizio di utilità pubblica, lasciate libere le linee!
file audio mp3 [1,24mb - 2 min. circa]


Campagna promozionale Mastercard
Un cavalletto professionale per la tua macchina fotografica?
Ci sono cose nella vita che non si possono comprare. Per tutto il resto c'è Mastercard
Lanciarlo in testa al Presidente del Consiglio?
Uno week end a Roma per due persone?


Museum of Modern Art in Arcore
Pax Mediolanensis
Chi l'ha rubato?
Il regno per una antenna!
Pensavate che Paul Getty avesse comprato tutto lui?

I have a dream...
Catturato un pericoloso boss della mala...
Edizione straordinaria!!!

Una giornata particolare
o Roma 2008?
Roma: marzo 1938?

Zapatero Zapatera...
... un po' di autoironia anche a sinistra
di Maurizio Crozza
file audio mp3 [2mb - circa]

Amico elettore...
Amico elelttore, amica elettrice...
l'ultima lettera elettorale

Scopri le differenze

« O C C H I O - A L - D E T T A G L I O ! »
la risposta autarchica e italica al sudoku
non ha gli orecchini ma solo gli orecchioni - ha il pugno destro chiuso - porta la cintura - porta il cappello a fez- non porta i capelli - ha la cravatta - tiene la mano sinistra sul fiancoha gli orecchini  - ha il pugno destro aperto - non porta la cravatta - non porta il cappello - è bionda (?!?) - non ha fatto il militare (???) - tiene la mano sinistra sul ginocchio
Tra queste due figure ci sono solo 7 piccole differenze
Siete capaci di scoprirle tutte da soli?
Se non ci riuscite sostate con il "topino" sulle due foto e ...
... troverete subito la soluzione!
[Purtroppo funziona solo con Microsoft Internet Explorer]
Per la soluzione clicca qui

un'altra Italia è possibile


... e poi la rassegna stampa!

  Ovvero alcuni editoriali dei soliti giornali comunisti...

Il veleno del Caimano
di Edmondo Berselli, da La Repubblica del 13 aprile 2006

Due o tre cose (tranquille) su Vicenza e dintorni
di Ferruccio De Bortoli, da Il Sole 24 Ore del 20 marzo 2006
(in formato pdf)

I monologhi del Cavaliere
di Curzio Maltese, da La Repubblica del 13 marzo 2006
(in formato pdf)

La scelta del 9 aprile
di Paolo Mieli, da Il Corriere della Sera dell'8 marzo 2006
(in formato pdf)

Politica e affari: io sono l'esempio
di Gianluca Luzi, da La Repubblica del 10 gennaio 2006
(in formato pdf)

Il grande risparmiatore
di Alberto Statera, da La Repubblica del 10 gennaio 2006
(in formato pdf)

La strategia della pensione
di Michele Serra, da La Repubblica del 23 novembre 2005
(in formato pdf)

La casalinga che riconosce solo Berlusconi
di Massimo Piattelli Palmarini, da Il Corriere della Sera del 29 settembre 2005

Le leggi personali non sono finite
di Giuseppe D'Avanzo, da La Repubblica del 27 settembre 2005 (in formato pdf)

L'ultima legge ad personam
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 14 settembre 2005 (in formato pdf)

Vacanze sul Mar Nero
di Curzio Maltese, da La Repubblica del 30 agosto 2005 (in formato pdf)

L'eredità del Cavaliere
di Piero Ottone, da La Repubblica del 27 agosto 2005 (in formato pdf)

Decreto salva-Scapagnini con l’8 per mille
di Mario Sensini, da Il Corriere della Sera del 21 agosto 2005

Berlusconi e l'anomalia della destra italiana
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 8 agosto 2005

Politica, affari e il fondo di De Benedetti
di Silvio Berlusconi da La Repubblica del 7 agosto 2005

Lo scudo stellare del cavaliere
di Curzio Maltese, da La Repubblica del 2 ottobre 2003 (in formato pdf)

Gli show del cavaliere all'estero
di Giorgio Bocca, da La Repubblica del 26 settembre 2003 (in formato pdf)

Le regole infrante nel tempio finanziario
di Federico Rampini, da La Repubblica del 25 settembre 2003

Quella villa nel parco spuntata in poche ore
di Gian Antonio Stella, dal Corriere della Sera del 19 settembre 2003

La memoria calpestata
di Massimo L. Salvadori, da La Repubblica del 12 settembre 2003

Oltre il limite
di Francesco Merlo, dal Corriere della Sera del 5 settembre 2003

Diritti UEFA il fisco rinuncia a 20 ml di euro dopo il ricorso del Milan
di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, dal Corriere della Sera del 1 settembre 2003

La sentenza completa del processo IMI-SIR
dagli archivi de La Repubblica

Il peccato originale di Silvio Berlusconi
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 8 agosto 2003

An open letter to Silvio Berlusconi
di Bill Emmott, da The Economist del 30 luglio 2003

Il partito bottega. Anomalia italiana
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 24 luglio 2003

Il signore che rubò una tv, anzi due...
di Dario Fo e Franca Rame, da DarioFo&FrancaRameNews luglio 2003

Il fattore B che ci allontana dal resto dell'Europa
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 3 luglio 2003

La via di fuga del Cavaliere
di Ezio Mauro, da La Repubblica del 19 giugno 2003

E il Cavaliere in Spagna fa le corna a Piqué
di Michele Serra, da La Repubblica del 8 febbraio 2002

Fit to run Italy?
da The Economist del 26 aprile 2001

An Italian story
da The Economist del 26 aprile 2001